Homepage > Blog > Condizionatori > Condizionatori split aiutano a preservare le opere d’arte di un museo

Condizionatori split aiutano a preservare le opere d’arte di un museo

Fra speranze e timori, la riapertura dei musei italiani è stata fissata per il 18 maggio. Tuttavia, nonostante l’accesso al pubblico sia stato sospeso per oltre due mesi, molte attività accessorie hanno dovuto continuare a svolgersi in background per garantire che quadri, opere o artefatti fossero preservati correttamente. A tale scopo, uno scrupoloso controllo della temperatura e dell’umidità è fondamentale.

A seguito del guasto di un compressore del sistema di climatizzazione di un museo milanese, il responsabile degli impianti ci ha chiamati settimana scorsa chiedendoci una soluzione temporanea d’urgenza. Nei locali dell’archivio si doveva mantenere una temperatura di 12°C per non danneggiare le opere d’arte lì conservate.

Abbiamo proposto il noleggio di due condizionatori split, un PAC 22 serie 3 e un PAC 60. Questi modelli sono in grado di raggiungere temperature molto basse e sono sempre affidabili in caso di interventi d’emergenza.

In meno di 24 ore l’installazione è stata completata, garantendo la temperatura richiesta dal museo. Grazie al nostro intervento, tutte le opere saranno protette fino alla riparazione del sistema fisso.

In caso di bisogno, non esitate a contattare i nostri specialisti al numero 0331 556021.

Da Nolo Climat siamo operativi e possiamo garantirvi una soluzione mirata per il controllo climatico, qualunque sia la vostra attività.

 

This article was posted in Condizionatori and tagged , , , . Both comments and trackbacks are closed.