Guida alla ventilazione per il settore della ristorazione e dell’hospitality

Sebbene i vantaggi di un’adeguata ventilazione nel settore della ristorazione siano stati ampiamente discussi dopo la diffusione del Covid, la verità è che la pandemia è servita semplicemente a evidenziare come, in passato, molte aziende hanno trascurato la sua importanza. In effetti, la ventilazione non è certo uno dei fattori che influenzano la produzione, ma la qualità dell’aria nelle cucine professionali e nelle sale è un parametro essenziale, e gestirla correttamente influenza non solo la sicurezza dei lavoratori, ma anche gli attributi positivi di un locale.

Un’adeguata e costante circolazione dell’aria è comunemente considerata meno prioritaria rispetto alla presenza di sistemi di climatizzazione e riscaldamento, ma il numero di effetti collaterali associati a un ristorante poco ventilato sono notevoli, per questo non andrebbe assolutamente trascurata.

Il governo ha enfatizzato il ruolo che la ventilazione può giocare nella protezione delle persone nel settore dei servizi e dell’hospitality, pubblicando delle linee guida sulla gestione e manutenzione degli impianti nei luoghi aperti al pubblico:

  • gli impianti di ventilazione meccanica controllata (VMC) devono essere tenuti accesi e in buono stato di funzionamento, tenendo sempre sotto controllo i parametri microclimatici (es. temperatura, umidità relativa, CO2);
  • negli impianti di ventilazione meccanica controllata si deve eliminare totalmente il ricircolo dell’aria;
  • è necessario pulire regolarmente i filtri e acquisire informazioni sul tipo di pacco filtrante installato sull’impianto di condizionamento (ed eventualmente sostituirlo con uno più efficiente).

© monkeybusinessimages / iStock / Getty Images

Un mirato sistema di valutazione del rischio viene ora incoraggiato affinché i responsabili di queste installazioni adempiano al loro dovere di cura e protezione sia dei lavoratori che dei clienti. L’adozione di misure preventive permette infatti di ridurre qualsiasi rischio potenziale, e di procedere alla rapida sostituzione di ventilatori, cappe o estrattori difettosi, garantendo quanto più possibile l’utilizzo di sola aria esterna per la ventilazione dei locali.

Ventilazione temporanea: opzioni disponibili e dimensionamento

Quando è necessario integrare sistemi di ventilazione o fornire una soluzione alternativa durante manutenzioni e/o sostituzioni, i nostri tecnici possono configurare in-stallazioni temporanee in base alle esigenze dei vostri locali, e migliorare notevolmente l’atmosfera generale di un ristorante, bar o hotel, in pochi istanti dalla messa in funzione. Il noleggio può durare da una settimana ad alcuni mesi.

Altri benefici includono:

  • miglioramento della qualità dell’aria interna;
  • ricambi d’aria regolari;
  • sensazione generale di freschezza;
  • riduzione degli odori;
  • maggiore efficienza;
  • costi operativi ridotti.

© vchal / iStock / Getty Images

Corretto dimensionamento

È fondamentale valutare le dimensioni del locale in cui è richiesto un sistema di ventilazione temporaneo. Se avete bisogno di assistenza nel dimensionamento del vostro spazio, consultare un esperto del settore può essere la risposta.

Ecco alcuni fattori da considerare:

  • volume dei locali;
  • numero di occupanti;
  • alimentazione elettrica disponibile;
  • numero di ricambi d’aria desiderati ogni ora;
  • livello di ventilazione naturale già esistente;
  • posizione di porte, finestre e altre aperture.

Per scoprire la nostra gamma e i servizi proposti da Nolo Climat, vi invitiamo alla lettura a continuare la lettura cliccando qui >>
Guida alla ventilazione per il settore della ristorazione e dell’hospitality, oppure potete visitare direttamente il nostro sito noloclimat.it